Perché scegliere una storia breve? Nell’ambito del genere rosa, Follie Letterarie ha fatto della novella il suo cavallo di battaglia. E se è vero che le storie brevi non possono mettere in campo il respiro o la sostanza di un romanzo, dalla loro  hanno comunque dei vantaggi.

Vediamo in questo post quali sono.

Quando hai poco tempo per leggere

Se sei una lettrice assidua, trovi sempre il momento buono per aprire un libro ( o un e-reader), però si possono presentare situazioni o contesti personali, durante i quali il tempo  a disposizione effettivamente scarseggia.Ghiaccio e Fuoco di Virginia Henley

Ad esempio quando il lavoro o la famiglia assorbono molte delle tue  risorse, per cui non hai disponibilità a intraprendere lunghe letture, ma al contempo non vuoi farti mancare una storia che regali emozioni. Le novelle ti permettono di saziare questo desiderio, senza impegnarti troppo.

Novelle: appassionarti alle storie brevi

Chicche nascoste

Una lettura breve non necessariamente significa scarsa qualità.

Le emozioni le puoi trovare anche in una novella. Le autrici, quelle brave, riescono a irretire le lettrici senza ricorrere a centinaia di pagine, perché in poche parole sono capaci di incatenare l’attenzione di chi legge.

Testare nuove autrici

È legittimo avere qualche remora quando si tratta di acquistare un romanzo di un’autrice che non conosci bene, o che non ti convince immediatamente. Per questo una novella ti consente di farti un’idea, senza richiedere un grosso impegno. Poi se il test è andato bene, niente ti vieta di acquistare anche eventuali romanzi.

Tutto ciò vale anche per i generi nuovi. Le novelle di Follie in Love possono essere lette  per testare in formato breve due grandi autrici del genere rosa: Virginia Henley e Judith McNaught.

Judith McNaught Sarà un Miracolo

Storie brevi per invogliare alla lettura

“Io non leggo, sai, non ho tempo”. Sappi che una novella come quella di Judith McNaught si legge tranquillamente in una serata. E se proprio te la vuoi prendere comoda, al massimo in due giorni.

E magari dopo averla terminata,  scopri che leggere ti piace, così il giorno dopo fai un salto in libreria o dai un’occhiata su Amazon.

Per chi fatica ad arrivare in fondo a una storia

Le storie brevi non sempre appagano un lettore esigente, ma al mondo esistono anche persone che non leggono assiduamente, o che si  si spaventano di fronte alla lunghezza di un romanzo. Leggere una novella può predisporre alla lettura anche un animo recalcitrante o intimorito dalle estensioni di un romanzo.

Per chi di solito si scoraggia di fronte a romanzi lunghi, arrivare al termine di una storia grazie alla brevità di una novella,  può essere fonte di soddisfazione e una spinta ideale a leggere sempre di più.

Ora tocca a te! Che ne pensi delle letture brevi? Hai mai letto qualcosa di Follie Letterarie? La tua opinione per me conta. Se il post ti è piaciuto, aiutane la diffusione condividendolo sui social. Grazie e a presto.